Chiese

di Venerdì, 23 Maggio 2014 - Ultima modifica: Venerdì, 20 Giugno 2014

Le chiese di Livo e frazioni

La Chiesa della SS. Immacolata Concezione di Maria si trova a Scanna, frazione a sud del Comune di Livo, ha origine antichissime, risalenti al XII secolo, come conferma la piccola pianta basicale ad abside semicircolare. Nel 1736 la Chiesa fu rialzata ed adattata alla forma attuale , ricoprendo le pareti dell'abside con nuovi affreschi raffiguranti le storie di Maria.

fotografia interno chiesa

La chiesa di S. Antonio si trova al centro del paese di Preghena, su un piano rialzato adiacente alla strada principale. L'edificio è menzionato per la prima volta nel 1384, l'ampliamento rinascimentale voluto dal pievano Biagio Aliprandini, su indicazioni del Principe Vescovo Cles nel 1531; successivamente fu ricostruita a causa di un incendio che aveva distrutto due terzi delle parti superiori nel 1692.La chiesa è stata poi ampliata nel 1957 , abbattendo il fronte e la antica loggia interna gotico rinascimentale  di stile clesiano, e per l'allungamento vennero  demolite alcune case d'abitazione frontali alla facciata ovest.

Immagine decorativa

La chiesa della Natività di Maria, anticamente conosciuta come Pieve di Cassino e di Livo, si trova  al centro della Frazione di Varollo.

I recenti lavori di restauro della Chiesa hanno messo in luce una preesistente struttura databile agli anni 1000 d.c.

Immagine decorativa

Le prime notizie storiche sulla Chiesa di san Martino risalgono al 1209, quando è citata in un documento. Probabilmente la Chiesa primitiva (la parte più antica) venne, in un periodo imprecisato, alzata con l’aggiunta della volta. Nella seconda metà del 1600 venne ampliata con l’aggiunta della quarta e della quinta campata. Il 30 agosto 1727 bruciò il tetto del campanile che la tradizione ci tramanda essere stato nella classica forma a cuspide e che venne ricostruito nello stato attuale. Nel 1856 venne aggiunta l’attuale sacrestia. Non si sa quando venne abbattuto il corpo a settentrione e del quale rimangono solo delle labili tracce.